Primo Maggio: un’intera generazione di cittadini europei non può essere sacrificata dalla crisi!

l 16 gennaio il Parlamento europeo ha chiesto ai governi UE di implementare una Garanzia Europea per i giovani per ridurre la disoccupazione. La risoluzione, che afferma che ogni giovane disoccupato sotto i 25 o laureato sotto i 30 anni deve ricevere un’offerta di lavoro o apprendistato o di proseguimento degli studi dopo al massimo 4 mesi di inattività, è stata adottata con una maggioranza schiacciante, a dimostrazione del fatto che l’Unione sta facendo passi in avanti a favore dei giovani. La Garanzia si compone di un budget dedicato che attinge sia dai fondi sociali e di coesione del bilancio UE 2014-2020 sia da un budget ad hoc di 6 milioni di euro destinati a quei Paesi dove la disoccupazione giovanile supera il 25%. Considerando che l’Organizzazione Internazionale del Lavoro ha stimato che l’Europa dovrebbe destinare a questo programma un budget di 21 milioni di euro, questo provvedimento non rappresenta che una boccata d’ossigeno ma anche un importante punto di partenza. La garazia per i giovani è dunque solo la prima tappa di un processo. Poi bisogna riflettere su quello che si può fare, su come creare occupazione, quali politiche industriali adottare. Dobbiamo fermare questa cieca strategia d’austerità. Dunque il nostro 1 maggio è l’occasione per dire che un’ intera generazione di cittadini europei non può essere sacrificata dalla crisi.

942820_642623375763773_636443438_n

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...