#versoilcongresso: la nostra posizione sul congresso del PD.

Alla Commissione per il Congresso del Partito Democratico- Federazione di Frosinone

al Presidente del Circolo PD di Frosinone

a tutti gli iscritti PD del Circolo di Frosinone

I recenti avvenimenti e le inchieste che nelle ultime settimane hanno scosso l’Amministrazione Comunale hanno acuito i malumori dei Giovani Democratici (e di un largo fronte delle opposizioni comprendente il gruppo PD) nei confronti dell’operato dell’Amministrazione Ottaviani. Malumori che non sono circoscritti alla fallimentare gestione dell’appalto comunale più importante (quello sullo smaltimento dei rifiuti) che ha portato al clamoroso arresto del vice sindaco, ma che trovano le loro radici in un sostanziale immobilismo, a distanza di un anno e mezzo, sul fronte delle politiche strutturali volte a cambiare il volto del nostro capoluogo. È necessario dunque operare un’analisi che vada oltre la superficiale spettacolarizzazione di eventi sporadici che raccolgono più o meno successo (soprattutto nel pubblico più giovane) e andare a toccare la realtà che vede la città di Frosinone sprofondare in tutte le recenti classifiche che indicizzano la qualità della vita.

Torna ad essere allora indispensabile, in questa fase, percorrere la strada di un lavoro sinergico tra le opposizioni e convertire la diffusa insoddisfazione in una critica costruttiva che porti alla realizzazione di una piattaforma programmatica che sia di riferimento per una coalizione di centrosinistra in grado di riconoscersi in una comune visione della città di Frosinone nel breve e nel lungo periodo.

In questo processo di ricostruzione del centrosinistra riteniamo sia necessario che il Partito Democratico ricopra un ruolo centrale. Per tale motivo diventa sempre più urgente l’esigenza di poter coordinare gli sforzi del circolo cittadino in maniera efficace con l’insediamento di una nuova segreteria che sia in grado non solo di sintetizzare ma anche di svolgere quel ruolo di intermediazione verticale (con gli eletti) e orizzontale (con le altre forze politiche della città intenzionate a ricostruire un centrosinistra competitivo). Urge, in definitiva l’apertura di fase dibattimentale schietta ed aperta che giunga, in poco tempo, allo svolgimento di un congresso, nuova spinta democratica per il circolo PD di Frosinone.

La certezza che noi tutti abbiamo è che la futura segreteria saprà coinvolgere la nostra organizzazione giovanile in quanto essa è tra le ultime reali tutele e voci delle ultime generazioni in una città che non è più a misura di ragazzo. I giovani sono sempre di più assenti dal dibattito politico (basti pensare che non c’è nessun under 30 in consiglio comunale tra le file dell’opposizione) perchè sono sempre più assenti dalla città e la mancanza di un contributo tanto importante seleziona i temi della discussione scartando le esigenze di un’intera generazione.

Il contributo in termini di proposta che siamo pronti ad offrire alla prossima segreteria e al partito concerne la veduta a lungo termine della nostra città e una serie di proposte contingenti da poter mettere in campo nel brevissimo periodo e senza richiedere un eccessivo sforzo economico per le casse comunali.

  • In materia di politiche giovanili, coordinare l’operato del consiglio comunale con quello di un Consiglio dei Giovani che necessita di una semplice approvazione in quanto già strutturato mediante disposizioni regionali.
  • La creazione di nuovi centri di aggregazione socio culturali sul modello delle Case del Popolo nel centro storico
  • Ottimizzare la mobilità pubblica sia in entrata che in uscita dalla città è un esigenza degli studenti (e non solo) pendolari. In particolare in entrata, ridisegnando le tratte dei percorsi interni ed esterni compiuti dai mezzi e individuando capolinea periferici che siano il termine delle corse provinciali e l’inizio di quelle cittadine in modo da rendere maggiormente coordinati gli orari, snellire il traffico interno e poter realizzare un più conveniente biglietto integrato (COTRAL -GEAF).
  • In materia di diritti spetta alla sinistra riaccendere i riflettori su un dibattito concernente la civiltà del nostro comune: parliamo di un passo avanti verso la civiltà quando parliamo dell’istituzione del registro delle coppie di fatto o di una politica di radicamento e rafforzamento del consultorio comunale o del conferimento della cittadinanza onoraria ai bambini (frequentati scuole di ogni ordine e grado) nati in Italia da genitori stranieri o, ancora, dell’approvazione di una mozione comunale contro ogni manifestazione discriminatoria o neofascista.

Questi pochi punti necessitano, per essere realizzati, solo di una forte e chiara volontà politica e rappresentano per noi una sfida che chiediamo al PD di far sua come punto di partenza di un percorso che giunga alla ricostruzione di un centrosinistra forte e compatto che sappia, in ciascuno di questi ambiti, prospettare una visione di ampio respiro. Il riconosciuto impegno dei militanti nell’ultimo anno e mezzo senza un vero e proprio coordinamento di una segreteria, non sono bastati per evitare l’accumulo di un grave ritardo su questi temi che dobbiamo recuperare.

Se il PD ci sarà, ci saremo anche noi con la lealtà e lo spirito collaborativo di sempre.

Giovani Democratici – circolo di Frosinone

Alessandro Marino – segretario circolo Giovani Democratici Frosinone

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...